Codice Romano Carratelli

Codice Romano Carratelli

  • Inizio: May 26th, 2019
  • Fine: Aug 4th, 2019
  • Orario: 10:00 AM - 20:00 PM

Codice Romano Carratelli – Scopri la città di Catanzaro del XVI secolo!

Il Codice Romano-Carratelli è un manoscritto cartaceo risalente alla fine XVI secolo.

Candidato nel 2013 al patrimonio Unesco nel programma “Memoria del Mondo” per la salvaguardia del patrimonio documentale e sottoposto a vincolo dal Ministero dei Beni Culturali nel 2014, il Codice Romano-Carratelli è un’eccellenza della Calabria, un documento prezioso databile alla fine del Cinquecento e composto da novantanove disegni acquerellati di fattura pregevole raffiguranti città fortificate, castelli, apprestamenti difensivi e territorio della Provincia di Calabria Ultra del Regno di Napoli. Si tratta di torri, castelli e città fortificate che, nell’insieme, esprimono il sistema topografico e militare della costa centro-meridionale della regione secondo quello che doveva essere un più ampio progetto pensato dagli spagnoli Carlo V e Filippo II per difendere il territorio.

Praticamente una rappresentazione fotografica di quel periodo storico che oggi consente agli studiosi di avere un quadro più completo rispetto alle vicende geo-politiche di quest’area del Mediterraneo.

In occasione della Mostra sul Codice Romano-Carratelli, presso il Complesso Monumentale del San Giovanni (dal 4 maggio al 4 agosto), garantiremo sia uscite di gruppo con appositi eventi creati, sia uscite su prenotazione.

Uscita di gruppo: Domenica 26 Maggio, garantiremo una visita guidata con accesso alla stessa, , e con soste programmate nei punti di interesse storico-culturale-ambientale del centro storico.

L’evento vi permetterà di conoscere i vicoli e le viuzze del centro storico, che in più punti ha mantenuto il suo aspetto medievale e la storia del Codice Romano Carattelli.

E tu cosa aspetti!? #scopriCatanzaro, scopri il tuo territorio!

Vi aspettiamo domenica 26 maggio con due turni:

  • ore 10.00 presso il Cavatore (registrazione alle ore 09.30).
  • ore 17.00 presso il Cavatore (registrazione alle ore 16.30).

Visite personalizzate su prenotazione: con un minino di preavviso di 3 giorni!

1.Parco della Biodiversità Mediterranea, una giornata tra storia e natura.

La visita al Parco delle Biodiversità è un viaggio nello spazio e nel tempo. Natura e storia convivono, si stratificano e si completano a vicenda in un meraviglioso mosaico di sessanta ettari nel      centro della città di Catanzaro. Ad accogliere i ragazzi saranno i saloni del MU.S.MI, il Museo Storico Militare dedicato alla gloriosa e, poco conosciuta, Brigata Catanzaro. Il museo racconta gli eserciti, le armi e le vite dei militari dall’età Napoleonica, fino ad attraversare prima e seconda guerra mondiale.
La visita proseguirà con un’escursione di circa 2,5 Km fino alla riserva di Daini e Cervi. Una vera e propria avventura nei boschi della “Valle dei Mulini”, dove avremo la possibilità di stare in contatto con la natura, osservarne le regole e la vita. La durata è di 3 ore e i visitatori saranno seguiti da personale qualificato e preparato per ogni loro esigenza. L’intera giornata è a misura di uomo. Non esistono preclusioni o limiti.

2.Fuori e dentro le mura della “città fortezza”, cominciando dalla centralissima Piazza Matteotti, dominata dalla Fontana del Cavatore, simbolo della città assieme al Ponte Morandi, che si può ammirare in tutta la sua grandiosità a pochi metri di distanza dalla Terrazza del Castello Normanno. La visita può proseguire per i vicoli e le viuzze del centro storico che in più punti ha mantenuto il suo aspetto medievale. Nel corso del tour si potranno ammirare anche il Palazzo De’ Nobili, oggi sede del Municipio, la bellissima Villa Margherita con il Museo Archeologico e la Biblioteca Comunale, il Teatro Politeama. Sicuramente interessante è la storia della città, nata nel medioevo sotto l’impero bizantino. Per poter mantenere la sua libertà ed i suoi privilegi in campo economico, la città sostenne un lungo assedio portato nel 1528 dall’esercito francese che voleva sottrarre il Viceregno di Napoli al potente Imperatore Carlo V. Catanzaro riuscì a sconfiggere i nemici, preservando l’integrità territoriale dell’Impero ed ottenendo gloria e vantaggi fiscali da Carlo V. Alcuni dei luoghi che videro trionfare i catanzaresi in quella circostanza verranno toccati durante la visita guidata.

Richiedi Informazioni